Vai menu di sezione

cs 72 | 25 ottobre - Teatro: è già record di abbonamenti

Con un cartellone ancora più ricco del solito e che, per la prima volta, sarà sostenuto da investimenti privati che si affiancano a quelli pubblici, la stagione teatrale 2019-2020 a Mori ha già fatto registrare il record di abbonamenti: il dato aggiornato a giovedì segnava quota 104. «Lo scorso anno – spiega l’assessore comunale alla cultura Filippo Mura – arrivammo all’ottimo risultato di 88. Ci eravamo posti l’obiettivo di arrivare a 100 e lo abbiamo già raggiunto. Siccome c’è tempo fino al 10 novembre, a questo punto alziamo ancora l’asticella e puntiamo ai 120

Il teatro ha una capienza totale di 285 posti e, visti i nomi eccellenti di molti degli spettacoli, come Neri Marcoré, Garia De Laurentiis con Ugo Dighero e Lillo & Greg, saranno probabilmente in molti, ancora, a optare per l’abbonamento, per non rischiare di non trovare posto alle serate. La campagna abbonamenti è stata portata avanti durante la Ganzega e durante le ultime due giornate di mercato. È ancora attivo il servizio presso le Casse rurali e, a partire dall’11 novembre, si potranno invece acquistare i biglietti singoli, sia in banca sia al giovedì in piazza Cal di Ponte».

Una stagione che, si diceva, per la prima volta vedrà un finanziamento pubblico e privato. «Abbiamo come principale sponsor la Cantina sociale Mori Colli Zugna, che ha sostenuto finanziariamente, con decisione, il progetto. Inoltre sono state attivate due partnership: con il Ristorante pizzeria b&b Vecchia Mori e con il Room & breakfast villa Cameras. In questo caso si tratta di un supporto che è anche e soprattutto logistico, sostenendo le esigenze degli artisti che arriveranno a Mori. Un doveroso ringraziamento anche alla T&T servizi per quanto riguarda le pulizie. Va detto con forza: senza il sostegno dei mecenati, non avremmo potuto avere un cartellone come questo».

Anche quest’anno, oltre agli appuntamenti con la prosa, ci saranno quelli di “A teatro con mamma e papà”, il “Teatro scuola”, le tappe del “Sipario d’oro”, la “36^ rassegna del teatro amatoriale Gustavo Modena”, alcuni eventi particolari e gli appuntamenti dei pre-spettacoli con l’associazione La Poderosa, che gestisce il bar del teatro. «La stagione per i ragazzi è già cominciata – spiega ancora Mura – con la “notte a teatro” che ha avuto ben 35 iscritti, anche questo un dato in crescita rispetto allo scorso anno. L’evento è stato promosso e gestito dall’associazione Collettivo Clochart. Anche per il teatro ragazzi l’amministrazione ha fatto uno sforzo ulteriore, aggiungendo uno spettacolo e, sotto Natale, avremo anche il circo per la gioia di grandi e piccoli. Grazie alla consolidata collaborazione con gli istituti dell'infanzia e dell'istituto comprensivo, tutti i ragazzi di Mori, dai 5 ai 13 anni, assisteranno ad almeno una rappresentazione, preceduta da un’attività in classe. Gli appuntamenti di “A teatro con mamma e papà” sono aperti anche alle famiglie e si svolgono la domenica, a un prezzo di 4 euro: decisamente abbordabile. Altra novità sarà il concerto sinfonico con l’Associazione Labirinti Armonici che saluterà il 2019 con le note della tradizione viennese e italiana».

L’attività del teatro segna dunque indici di crescita sotto diversi aspetti. «quest'anno abbiamo anche ridipinto le tavole del palcoscenico, investendo dunque sulla qualità della struttura. Più in generale, mi piace notare come il teatro stia creando nuovi legami con la comunità, diventando punto di riferimento culturale ma anche sociale. Lo scorso anno registrammo una media di 190 persone ad appuntamento. Speriamo di fare ancora meglio. Chi desidera avere maggiori e puntuali informazioni sulle attività in teatro può visualizzare la pagina Facebook Stagione Teatrale di Mori o, più semplicemente, scaricare la brochure della stagione dal sito del Comune».

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Venerdì, 25 Ottobre 2019 - Ultima modifica: Martedì, 29 Ottobre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio