Vai menu di sezione

Novembre 2019

cs 84 | 30 novembre - Dopo 50 anni, gli alunni ridanno vita al mosaico di Savoia

  • A mezzo secolo dalla sua creazione, il mosaico realizzato dagli allora alunni della scuola media sotto la guida del maestro Umberto Savoia (a cui è intitolata la piazza del Mart) sarà consolidato, ripulito e restituito alla cittadinanza. A curare questo lavoro saranno, sotto la guida degli insegnanti e all’interno di un laboratorio didattico, i bambini che oggi frequentano le scuole di Mori: è facile ipotizzare che tra loro ci possano essere anche figli e nipoti di chi, allora, posizionò le tesserine

cs 83 | 29 novembre - Pannone discute della sua bottega

  • Martedì 3 dicembre alle 20.30, nella casa sociale di Pannone, la Famiglia cooperativa di Ronzo, l’Associazione Pannone e Varano e il Comune di Mori organizzano “4 ciacere sula botega”: un’occasione per parlare di commercio al dettaglio nelle piccole frazioni di media montagna. L’invito a partecipare è rivolto a tutti. Il volantino riporta: «In questi tempi difficili per il benessere e la sostenibilità della vita nei nostri paesi, vi aspettiamo numerosi per valutare, confrontarci e ripensare insieme il ruolo di servizio della Famiglia cooperativa nelle nostre comunità». Alla serata partecipano i consiglieri della Famiglia cooperativa di Ronzo Chienis, l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Mori Flavio Bianchi, i membri del direttivo dell’associazione Acrs di Pannone e Cesare Dossi per la Federazione trentina della cooperazione.

cs 82 | 27 novembre - Banda e Scuola musicale in convenzione col Comune

  • Scuola musicale dei Quattro vicariati e Banda sociale Mori Brentonico sono i partner del Comune di Mori per la formazione musicale, rivolta in particolare ai giovani. Lo stabiliscono due convenzioni sottoscritte nel corso di quest’anno, che formalizzano una collaborazione che, in realtà, è operativa da molto tempo, con buona soddisfazione manifestata da parte di tutti i soggetti coinvolti

cs 81 | 26 novembre - Te ricordi quela volta che

  • Con un contributo da mille euro, la giunta comunale di Mori ha deliberato di sostenere la Sat locale nella realizzazione del libro “Te ricordi quela volta che”, ambientato a Mori nel periodo 1945-1970. Come spiega l’assessore comunale alla cultura, Filippo Mura: «Gianfranco Cescatti ha raccolto le testimonianze di una quarantina di nostri compaesani, per creare una lettura che è racconto della storia collettiva, del passato recente della nostra comunità». Gli organizzatori hanno presentato alla giunta il progetto e l’indice del libro, i cui obiettivi sono: «Valorizzare la borgata di Mori e la sua storia, il territorio, le tradizioni, gli abitanti dal dopoguerra agli anni settanta».

cs 80 | 25 novembre - Gardumo in 40 immagini

  • La giunta comunale di Mori sostiene l’opera del fotografo Guido Benedetti, che ha realizzato la pubblicazione del libro “Gardumo 77.78|17.18 – un racconto in 40 immagini a 40 anni dagli scritti di Alessandro Cucagna”. Spiega l’assessore comunale alla cultura Filippo Mura: «L’opera, per come ci è stata presentata, è un racconto fotografico nato da un’attenta lettura degli scritti del geografo Alessandro Cucagna, aventi a oggetto il territorio della Val di Gresta. L’autore è stato mosso dalla curiosità di riscoprire i luoghi descritti e dal desiderio di cogliere, attraverso le immagini, le emozioni che emergono da quegli scritti». Il volume è stato quindi finanziato con mille euro e sarà presto disponibile per tutti gli appassionati di fotografia oltre che, ovviamente, per tutti gli amanti di questo angolo di Trentino.

cs 79 | 19 novembre - Stagione teatrale: si parte

  • Comincia venerdì prossimo, 22 novembre alle 20.45, con lo spettacolo “Alle 5 da me” che vede protagonisti Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, la stagione di prosa del Teatro sociale Gustavo Modena di Mori. Gli abbonamenti sottoscritti sono 122: quota mai raggiunta prima, e da questa settimana è possibile acquistare anche i biglietti singoli, agli sportelli delle Casse rurali oppure direttamente al botteghino del teatro, la sera dello spettacolo, a partire dalle ore 20. L’assessore comunale alla cultura Filippo Mura, soddisfatto per l’ottima riuscita della prevendita, augura a tutti di godersi lo spettacolo e l’intera stagione.

cs 78 | 13 novembre - Super lavoro dei pompieri di Mori

  • Anche questa notte, i Vigili del fuoco volontari di Mori sono stati impegnati sul territorio, tra le 23 di giovedì e le 2 di venerdì, per rimuovere alcuni massi caduti sulla statale che corre lungo il Lago di Loppio. «Quattro i mezzi dei pompieri moriani impegnati – spiega il sindaco Stefano Barozzi – con una decina di uomini. Si è operato per rimuovere i materiali in stretta collaborazione con il personale inviato dal corpo e dagli uffici provinciali. Proprio da questi ultimi, dopo un sopralluogo nel bosco sopra la strada, è partito l’ordine per interrompere la circolazione per alcune ore. Stamane la viabilità era ripristinata». Sul posto, stanotte, insieme al comandante Maltauro e al sindaco, erano presenti i Servizi provinciali: il responsabile di zona, geometra Romei della gestione strade, e il geologo Franceschini con la ditta Rigon, specializzata per disgaggi

cs 77 | 9 novembre - Il Comune sostiene il volontariato sociale

  • Sono due le associazioni di promozione sociale che hanno chiesto e ottenuto dal Comune di Mori un contributo per la propria attività. Si tratta dell’Associazione nazionale Carabinieri e dell’Associazione Vivere in Hospice Onlus che riceveranno, rispettivamente, 1.665 e 2.500 euro (totale 4.165). Il contributo sarà liquidato per metà all’esecutività del provvedimento di assegnazione e, per il resto, a conclusione dell’attività e su presentazione, entro febbraio 2020, di una relazione sul programma svolto e sui risultati conseguiti e del relativo rendiconto finanziario contenente un riepilogo delle spese sostenute e delle entrate conseguite

cs 76 | 4 novembre - Mori Vecchio: ok al progetto di parcheggio

  • La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo del parcheggio pertinenziale interrato a Mori vecchio, nell’area dove è presente il piccolo campo da calcio, all’angolo fra via Filzi e via San Giovanni. Il progetto, realizzato dall’ingegner Mirko Gazzini di Rovereto, prevede una spesa di 723.998,72 euro, di cui 561.044,29 per lavori e 162.954,43 per somme a disposizione. Con la stessa deliberazione, la giunta comunale ha autorizzato la società cooperativa “La giazera”, nata proprio per questo scopo, a procedere coi lavori

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Lunedì, 04 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio