Vai menu di sezione

Aprile 2019

cs 36 | 30 aprile - Mori contro le discriminazioni

  • «Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali». Questo il testo dell’articolo 3 della Costituzione italiana e, questo stesso, il titolo della mozione che, promossa e firmata da numerosi consiglieri, sarà presto discussa in consiglio comunale.

cs 35 | 30 aprile - In 38 al lavoro con l’intervento 19

  • Hanno cominciato a lavorare proprio in questi giorni le 5 squadre che, formate all’interno dell’Intervento 19, si prenderanno cura di tutto il territorio con manutenzioni e migliorie e saranno di supporto anche agli uffici amministrativi. A curare l’intera partita è l’assessorato alle politiche sociali, suffragato dagli uffici comunali.

cs 34 | 26 aprile - Valorizzati i faggi monumentali di Somator

  • Nell'ambito del progetto di recupero dei paesaggi rurali, previsto nel Fondo provinciale del paesaggio, il Comune di Mori punta a realizzare un intervento in località Somator, su una superficie di circa 2 ettari. Ci saranno taglio del sottobosco e del cespugliame, oltre alla realizzazione di zone libere dove poter intervenire con macchine operatrici per il futuro mantenimento dell’area. La giunta, su proposta dell’assessorato alla promozione del territorio, ha approvato il progetto esecutivo e l’intervento consentirà di valorizzare le piante monumentali presenti. Si tratta di faggi che superano i 2 secoli di vita.

cs 33 | 25 aprile - Approvato il PEG: dà attuazione al bilancio

  • L’approvazione del “Peg”, piano esecutivo di gestione, traduce in obiettivi operativi per la struttura comunale quelli che sono gli impegni economici e politici sanciti nel bilancio di previsione, quest’ultimo approvato senza voti contrari. Il Peg si articola in 7 grandi progettualità, organizzate secondo i servizi competenti all’interno del municipio; nel dettaglio: servizio segreteria, comunità e attività produttive, polizia municipale, finanziario, tecnico, edilizia ambiente e territorio, servizio alla persona.

cs 32 | 24 aprile - Al Comune un’area che servirà scuola e campi sportivi

  • A livello tecnico si tratta di una “concessione convenzionata” che, tradotta in termini pratici, significa che alcuni privati potranno edificare 4 villette e, in compenso, cederanno gratuitamente al Comune di Mori un’area interessante per la sua ubicazione. Infatti, il terreno che viene incamerato dal Comune misura circa 1000 metri quadrati, per un valore di circa 180 mila euro, e si trova nel comparto che comprende la scuola media e i campi sportivi. È quasi certa quella che sarà la sua destinazione: diventerà un’area di servizio per gli stessi campi e per la scuola. Del resto, con l’imminente avvio del cantiere di ristrutturazione della scuola media e della costruzione della nuova palestra, quel terreno potrebbe essere temporaneamente utilizzato per le necessità delle ditte incaricate dei lavori.

    L’area che i privati potranno edificare si trova in località Linar in via Giovanni XXIII e, qui, sorgeranno quattro villette unifamiliari. La possibilità del permesso di costruire convenzionato è esplicitamente prevista, per quella zona, dal Piano regolatore. Prima di passare in giunta, il progetto è stato esaminato favorevolmente dalla commissione edilizia comunale e dalla commissione consigliare in materia di urbanistica e territorio.

cs 31 | 13 aprile - Il teatro si rilancia e triplica gli incassi

  • Numeri in crescita per la vita teatrale moriana: un’attenta gestione e un’oculata scelta degli spettacoli ha portato a triplicare gli introiti, che sono passati dai 3.400 euro della stagione 2017-2018 a 9.142 di quest’anno. Parlando solo della stagione di prosa, 5 sono stati gli spettacoli (così come l’anno precedente) ma gli ingressi sono passati da 674 a 1.079; gli abbonamenti sono passati da 70 a 84. Campione di presenze, per quest’anno, “Tecnofilò” con Marco Paolini; vera novità per il teatro di Mori è stato il match di improvvisazione teatrale.

cs 30 | 12 aprile - Ottanta mini-attori sul palco di Mori

  • Mercoledì prossimo, 17 aprile alle 14, al teatro sociale Gustavo Modena di Mori, va in scena “La storia semplice e bellissima di Cipì e di tutti gli amici passeri del tetto” con protagonisti 80 alunni delle classi seconde della scuola elementare.

cs 29 | 10 aprile - Festa di primavera e Vie del gusto

  • La “Festa di primavera” di Mori, in programma il 26, 27 e 28 aprile, si arricchisce di “Vie del gusto”: due eventi in uno per un mese davvero ricco, visto che inizia con lo “Street food” che animerà la borgata nel weekend prossimo, tra l’11 e il 14 aprile. Vie del gusto è un viaggio interattivo nel gusto dei prodotti delle regioni, del prodotto biologico, delle cantine e delle birrerie artigianali. La Fiera di primavera porterà, come di consueto, il mercato, le esposizioni degli artigiani e degli hobbisti e anche due appuntamenti musicali.

cs 28 | 9 aprile - A Mori il romanzo storico «Navi sui monti»

  • Giovedì prossimo, 11 aprile, alle 20.15 la biblioteca Comunale "Luigi dal Rì" ospita la presentazione del libro: "Navi sui monti". Quest'anno è il 580° anniversario della magnifica intrapresa “galeas per montes conducendo”, realizzata tra il dicembre 1438 e l'aprile 1439 dalla Repubblica di Venezia e che consistette nel trasporto di navi, galee e fregate dal mar Adriatico al lago di Garda, risalendo l’Adige fino a Rovereto e trasportando le navi via terra a Torbole, sulle rive settentrionali del lago, per un percorso di circa 10 km tra le montagne passando per il Lago di Loppio. Il libro, presentato in anteprima regionale ed edito da Lupieditore di Sulmona (AQ), è un romanzo storico di Rosaria Tenore Nicoletti.

cs 27 | 8 aprile - Anfore a teatro, in comune e negli orti

  • Il sequestro di un grosso quantitativo di anfore di terracotta, circa 150 unità, si è tradotto in un’occasione di abbellimento degli stabili comunali e darà vita a un particolare progetto che si innesta su quello degli orti didattici attivati nelle scuole di Mori. Ma partiamo dall’inizio.

    Nei mesi scorsi, la Guardia di finanza ha operato un sequestro di anfore da un venditore che stava svolgendo la sua attività sul territorio comunale di Mori. Quanto ritirato è stato dunque assegnato, dalla giustizia, all’amministrazione locale. Quest’ultima aveva davanti a sé due possibilità: la prima era quella di indire un’asta, un po’ come si fa, da qualche anno, con le biciclette che vengono rinvenute, abbandonate, sul territorio. L’altra ipotesi, quella che poi è stata scelta dalla giunta e in particolare dall’assessorato alla cultura, era quella di utilizzarle per l’abbellimento del patrimonio comunale.

« Precedente
1
2
torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Mercoledì, 03 Aprile 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio