Vai menu di sezione

cs 62 | 7 agosto - 3 mila euro di incassi e il Cinema estate raggiunge l’autonomia economica

Incasso totale a 3.148 euro, presenza media di 100 persone per un introito medio di 393,50 euro; 8 serate di proiezione con Bohemian Rapsody a registrare il record stagionale. Sono i numeri del Cinema estate che, nel mese di luglio, ha animato gli spazi dell’ex Cantina sociale di Mori, coinvolgendo un pubblico che ha mostrato di gradire sia i titoli sia la particolare “location”, che ha il pregio di consentire gli spettacoli anche in caso di pioggia

Particolarmente soddisfatto, ovviamente, l’assessore alla Cultura Filippo Mura, che è rimasto in costante contatto con i volontari del Circolo Arci e ha salutato con entusiasmo il raggiungimento di quello che era l’obiettivo messo nel mirino al momento della presentazione della rassegna: «Si puntava a raggiungere l’auto sostenibilità economica dell’iniziativa e oggi, anche se ancora non si dispone delle esatte cifre, è comunque possibile riconoscere che l’intento è stato raggiunto: queste persone hanno portato il grande cinema in borgata e non faranno spendere un euro all’amministrazione comunale. Tutto questo, pur mantenendo le tariffe a un livello decisamente popolare di 4 euro a biglietto. Un plauso va a loro, con la certezza che, la prossima estate, sapranno proporci nuovamente un cartellone di grandissima qualità e fruibilità, adatto a tutte le fasce di pubblico».

Le proiezioni si sono svolte tutti i martedì e giovedì del mese di luglio e alla buona riuscita del tutto ha contribuito anche il Coordinamento teatrale trentino. Il Cinema estate a Mori è ormai una tradizione consolidata, che ha superato i tre decenni.

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Mercoledì, 07 Agosto 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio