Vai menu di sezione

Cambio di abitazione

per chi modifica l'indirizzo della propria abitazione all'interno del territorio comunale.

Dal 9 maggio 2012 il cambio di residenza viene effettuato entro due giorni dalla comunicazione da parte dell'utente, con decorrenza dalla data di presentazione della dichiarazione.
 Gli uffici comunali provvederanno ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per la modifica anagrafica entro i 45 giorni successivi dalla data della dichiarazione. Qualora entro lo stesso termine non sia stata effettuata la comunicazione di requisiti mancanti la modifica  si intende confermata. In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Alle autorità di pubblica sicurezza verranno poi effettuate le dovute segnalazioni delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti, e verrà ripristinata la posizione anagrafica precedente.
 
 Per chi presenta una dichiarazione di cambio di residenza all'interno del Comune occorre ricordarsi di consegnare contestualmente anche i moduli di cessazione (per l'alloggio che si lascia) e di denuncia di inizio (per il nuovo alloggio che si va ad occupare) della Tassa sui rifiuti (TARI), debitamente compilati.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 30 Dicembre 2013 - Ultima modifica: Giovedì, 24 Luglio 2014

Valuta questo sito

torna all'inizio