Ti trovi in:

Servizi sociali » Avvisi e News » AVVISO Compartecipazione del Comune per la realizzazione di centro estivi

AVVISO Compartecipazione del Comune per la realizzazione di centro estivi

di Venerdì, 07 Aprile 2017 - Ultima modifica: Lunedì, 10 Aprile 2017
Immagine decorativa

Avviso contenente i criteri e le modalità per la compartecipazione del Comune di Mori alle iniziative di terzi per la realizzazione di centri estivi nell'ambito dell'"Estate Giovani" - 2017

Data di inizio pubblicazione 07/04/2017
Data di archiviazione 29/04/2017

1) Finalità. Il Comune di Mori intende sostenere le attività estive che verranno organizzate da soggetti pubblici o privati nel corso dell'estate 2017, rivolte alle famiglie interessate, con l’obiettivo di fornire opportunità di socializzazione per i giovani ed un sostegno per le famiglie stesse nel periodo compreso tra il dodici giugno ed il dieci settembre;

Il Comune di Mori, assumendo il ruolo di coordinatore delle varie iniziative poste in essere dalle realtà locali, intende incentivare la collaborazione fra le stesse e, con lo scopo di ridurre i costi a carico delle famiglie, compartecipare alle spese di gestione sostenute direttamente dai terzi.

L’iniziativa è inoltre destinata a rendere fattiva la realizzazione di una rete di singoli progetti, finalizzata però alla realizzazione di un servizio unitario, mediante l’adozione di parametri minimi qualitativi.

2) Soggetti interessati e modalità di adesione. Il Comune di Mori potrà compartecipare solo ad iniziative di soggetti che abbiano già posto in essere analoghe attività.

I promotori che intendono aderire dovranno essere preventivamente individuati mediante la presentazione, al Comune di Mori, di una richiesta di contributo contenente il programma, una relazione dettagliata delle attività che saranno organizzate, il piano finanziario nonché le rette di frequenza applicate.

Dovranno essere evidenziati tutti gli elementi necessari a dimostrare il rispetto dei requisiti previsti nel presente avviso. In particolar modo dovrà risultare l’adozione di tariffe agevolate a favore degli utenti residenti nel comune.

I richiedenti dovranno prevedere iniziative differenziate tra loro o per fasce di età, o per tipologia di attività, o per periodo di svolgimento.

Il Comune di Mori, nel suo ruolo di coordinatore ad ai soli fini del medesimo, provvederà ad esaminare le proposte presentate ed eventualmente proporre delle modifiche e/o suggerimenti; in tal caso i richiedenti dovranno fattivamente prendere atto delle segnalazioni pervenute dagli organi comunali ed adeguarsi.

3) Area di utenza. I destinatari del servizio sono i bambini compresi fra i 3 anni (o che comunque abbiano frequentato il primo anno della scuola materna) ed i 14 anni di età.

4) Requisiti minimi per accedere alla contribuzione.

  1. essere accreditati ai fondi sociali europei (buoni di servizio)
  2. almeno due settimane di servizio
  3. presenza di coordinatore maggiorenne con formazione ed esperienza in analoghe iniziative
  4. presenza di educatore maggiorenne con formazione ed esperienza in analoghe iniziative con un rapporto massimo di 1 educatore ogni 15 bambini per i bambini con età superiore agli anni 6 (fascia scuole elementari e medie)
  5. presenza di educatore maggiorenne con formazione ed esperienza in analoghe iniziative con un rapporto massimo di 1 educatore ogni 10 bambini per i bambini con età compresa fra i 3 ed i cinque anni (fascia scuola materna).
  6. presenza educatore con formazione ed esperienza, dedicato ai bimbi/ragazzi diversamente abili in rapporto 1/1

Il mancato rispetto dei requisiti minimi comporterà l’esclusione dall’ammissione a contributo.

5) Compiti della Struttura Comunale. Il Comune dovrà verificare il rispetto dei requisiti minimi e procedere alla assegnazione e liquidazione del contributo, secondo le modalità prefissate.

È facoltà del Comune eseguire, anche senza preavviso, delle verifiche nel corso dello svolgimento delle attività; a tale scopo gli organizzatori si impegnano a fornire qualsiasi informazione sia loro richiesta nel corso della verifica.

Tutta l’attività di organizzazione, gestione e di rapporto con le famiglie dovrà essere svolta dagli organizzatori delle iniziative.

Il Comune di Mori provvederà a pubblicizzare le iniziative mediante avvisi contenenti tutte le indicazioni relative ai soggetti partecipanti e le iniziative organizzate; garantirà inoltre un servizio di informazioni a tutti gli utenti che ne faranno richiesta.

6) Infrastrutture Comunali. Per i richiedenti che non dispongano di una struttura idonea, il Comune, nel limite delle proprie disponibilità, potrà mettere a disposizione gratuitamente le seguenti strutture , di sua proprietà, risultanti necessarie per l’offerta del servizio:

- scuola materna di Tierno

- scuola elementare di Mori (palestra, sala mensa, aule ala est)

- ex scuola elementare di Valle S. Felice

7) Modalità di compartecipazione. Si ribadisce che la compartecipazione economica del Comune di Mori è finalizzata esclusivamente all’abbattimento dei costi di gestione al fine di attuare una agevolazione tariffaria nei confronti delle famiglie residenti.

Il Comune di Mori, verificata la conformità dei progetti ai requisiti del presente atto, provvederà con apposita deliberazione ad individuare i vari soggetti assegnatari, i quali saranno ammessi ai benefici previsti.

Le somme così come sopra determinate saranno liquidate come segue:

a) il 50% ad esecutività del provvedimento di assegnazione;

b) la rimanente somma secondo le modalità stabilite dall'articolo 13 – comma 2 – del vigente Regolamento comunale per l'erogazione di finanziamenti e l'attribuzione di benefici economici a soggetti pubblici e privati;

8) Regolamento. Per tutto quanto non previsto dal presente avviso, si applicano le disposizioni contenute nel vigente Regolamento comunale per l'erogazione di finanziamenti e l'attribuzione di benefici economici a soggetti pubblici e privati”.

Attenzione: le domande di accesso alle agevolazioni di cui al presente avviso devono essere presentate entro le ore 12,00 del giorno 28 aprile 2017. Tale termine è tassativo e il mancato rispetto determina l'inammissibilità della richiesta.

In allegato i moduli per la richiesta di contributo.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio alla Comunità al n. tel. 0464-916257

Classificazione dell'informazione

Servizio

Servizio alla Comunità

SERVIZIO A CONTATTO DIRETTOCompiti: di benessereTarget: associazioni, individui e famiglie per mezzo di attività organizzate in forma diretta o esternalizzataOrganizzazione: back office/front...
Ufficio

Ufficio Attività Sociali

Con la Legge Provinciale n. 13 del 27 luglio 2007 il Trentino ha riformato il proprio sistema delle politiche sociali. Il nuovo impianto prevede l'attivazione di un sistema integrato di servizi e...