Vai menu di sezione

Vidimazione registri

Vidimazione Registri di Pubblica Sicurezza

Il R.D. 18.06.1931, n° 773 "approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza" prevede che chi esercita determinate attività debba tenere un registro delle operazioni svolte. Tali registri non sono soggetti ad alcuna imposta (rif. Risoluzione n° 557/PAS. 16325.14600 (16) del 27.12.2007 del Ministero dell'Interno).
 Per richiedere la vidimazione occorre consegnare il registro presso lo Sportello Informazioni del Comune corredato del relativo modello di richiesta. Anche l'istanza è esente da bollo.

Vidimazione Registri Sanitari

Ai sensi dell'art. 64 del D.P.R. 09.10.1990, n° 309 - Testo Unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, compete al comune la vidimazione dei registri delle sostanze stupefacenti tenuti da medici e ambulatori medici, da medici veterinari e strutture veterinarie, da poliambulatori, da case di cura, da altre strutture prive di farmacia e da cantieri di lavoro.

Pagina pubblicata Domenica, 22 Dicembre 2013
torna all'inizio del contenuto